.
Annunci online

27 agosto 2011
BM: Banca Mondiale.
 

BM: Banca Mondiale.

Rubare ai poveri per dare ai ricchi.

La Banca mondiale nasce nel 1944 con la Conferenza di Bretton Woods. Iniziò sostenendo la ricostruzione dei paesi devastati dalla guerra per poi occuparsi principalmente di “politiche di sviluppo” e “lotta alla povertà", finanziando progetti quali dighe, miniere, centrali elettriche, piani di aggiustamento strutturale e l’espansione degli investimenti privati (nel solo 1999, ha investito 29 miliardi di dollari). Conseguenze più o meno immediate: deportazione e distruzione socio-culturale di popolazioni autoctone, distruzioni di habitat naturali, compromissione della rete idrica in vaste regioni. L’Italia partecipa con fondi pubblici e propri rappresentanti nel Consiglio direttivo. Nessuna trasparenza o consultazione della società civile, rispetto nullo delle norme socio-ambientali, ed applicazione di un modello di sviluppo esclusivamente basato sul mercato, queste le caratteristiche di questo organismo.

La Banca Mondiale è di proprietà della Federal Reserve e della Banca d’Inghilterra, a loro volta private e padrone anche del Fondo Monetario Internazionale. Essa nega prestiti a quei Paesi che non accettano di privatizzare il settore dell’acqua potabile.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. BMI FMI Capitalismo Liberalismo

permalink | inviato da max bianco il 27/8/2011 alle 18:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 agosto 2011
L’internazionale del Crimine finanziario.
 

Il FMI è un istituto specializzato dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) creato insieme alla Banca mondiale durante la conferenza di Bretton Woods nel 1944 e diventato operativo nel 1946; i suoi obiettivi sono l’eliminazione delle restrizioni sul commercio estero, la promozione della cooperazione monetaria internazionale e favorire una crescita equilibrata del commercio mondiale con investimenti su scala globale. Con l’insorgere del problema del debito estero dei paesi in via di sviluppo, l’FMI interviene sempre di più nelle politiche economiche e di sviluppo dei Paesi. Ha imposto piani di austerità con conseguente taglio della spesa pubblica, licenziamenti e privatizzazioni come condizione per accedere ai propri fondi. Fallimentare la gestione della crisi finanziaria asiatico-russa del 1997 per la quale l’Italia ha versato al FMI oltre 7mila miliardi di lire. Il suo intervento piuttosto che prevenire le speculazioni finanziarie le ha legittimate, aumentando i costi sociali ed ambientali per le popolazioni di quei paesi.

Il capitalismo, sbarazzatosi da ogni paura, ha preso su di sé l’ambizione, morto Dio, di edificare la civiltà del denaro, sorretta dalla scienza tecnologica e dagli eserciti del Nuovo Ordine Mondiale. Lo statuto del nuovo regime di comando sopprime e smantella il contratto sociale, cancella i diritti dei lavoratori conquistati con lacrime e martiri. L’orrore metafisico, la dittatura che soggioga l’intero pianeta è il liberismo selvaggio. Dopo il terrore di Hitler di cui si decantavano con orrore gli irripetibili delitti ecco sorgere dalle sue ceneri l’ONU-FMI.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ONU FMI Banche Capitalismo Liberismo

permalink | inviato da max bianco il 27/8/2011 alle 18:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 agosto 2011
Il capitalismo di rapina
 

Il capitalismo ha tolto ogni ricchezza che stava nelle casse degli stati grazie a politici corrotti e compiacenti che si sono ben guardati dal fare gli interessi del popolo. Ora siamo arrivati al fondo del barile. Le? banche e gli speculatori hanno rastrellato tutto. La crescita dei profitti e del potere di banche e multinazionali si esplica ormai attraverso l'azione diretta di stati imperialisti, che non esitano a scatenare guerre per il controllo strategico di acqua, cibo, petrolio, gas, uranio, sempre più rari, e a distruggere animali, uomini, piante, terra, biosfera a vantaggio degli interessi di un oligarchia contro miliardi di uomini, piante e animali.

Il capitalismo, sbarazzatosi da ogni paura, ha preso su di sé l’ambizione di edificare la civiltà del denaro, sorretta dalla scienza tecnologica e dagli eserciti del Nuovo Ordine Mondiale. Lo statuto del nuovo regime di comando sopprime e smantella il contratto sociale, cancella i diritti dei lavoratori conquistati con lacrime e martiri. L’orrore metafisico, la dittatura che soggioga l’intero pianeta è il liberismo selvaggio. Dopo Hitler di cui si decantavano con orrore gli irripetibili delitti ecco sorgere dalle sue ceneri l’ONU-FMI.

L’economia liberista ha distrutto non solo la qualità delle società, ma anche i sistemi tampone del pianeta favorendo ulteriori catastrofi che si sommano alla diminuzione dei diritti sociali e degli spazi di libertà e partecipazione. Non esistono catastrofi naturali ma solo ignoranza umana. Non esistono problemi sociali, ma solo conseguenze di economie statali errate, non al servizio della collettività. Bisogna assolutamente tornare ad un sistema di stati che detengono ricchezze e proprietà ed essere nemici assoluti dell’economia liberista che distrugge stati, territori e popolazioni sia umane che animali e favorisce catastrofi in nome dell’economia di mercato e della speculazione finanziaria. Qualsiasi legge umana favorisca questi distruttori sociali e ambientali è per natura una legge criminale e tali devono essere considerati chi l’ha emessa e chi la esegue.

Il potere deve immediatamente essere strappato dalle mani delle organizzazioni criminali: banche, multinazionali, mafie e massonerie. Sono loro che detengono il potere, sono loro che devono perderlo. E’ovvio che chiunque si oppone ai nostri punti è un traditore del popolo e deve essere messo in condizione di non nuocere.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Capitalismo FMI Banche

permalink | inviato da max bianco il 27/8/2011 alle 18:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia giugno        settembre